19.042016
Off
0

Nella prima decisione su questa questione, derivata da uno dei molti ricorsi promossi dal nostro studio e da ASGI – attualmente pendenti in vari Tribunali d’Italia – è stato riconosciuto il diritto al  bonus bebé  a una signora straniera senza permesso di lungo periodo ma con permesso per motivi di famiglia.

La Legge di stabilità 2015 che ha istituito l’assegno di natalità  (80 euro al mese o 160 per le famiglie meno abbienti per i primi tre anni di vita per tutti i nati dal gennaio 2015), ha previsto il beneficio solo per gli italiani, per i comunitari e per gli stranieri con permesso di lungo periodo.

Ma la direttiva 2011/98  prevede parità di trattamento in materia di prestazione assistenziale a tutti gli stranieri regolarmente soggiornanti che hanno un permesso che consente di lavorare.

Tribunale di Bergamo, 15 aprile 2016 (ord.), est. Azzolini, XXX (avv.ti Guariso e Traina) c. INPS (avv.to Collerone)