27.032017
Off
0

Lo studio assiste il sig. Bordonaro nella causa contro Abercrombie relativa alla illegittimità della norma nazionale che riserva il contratto di lavoro a chiamata ai giovani di età inferiore ai 25 ann. Detta norma sarebbe in contrasto con la direttiva 2000/78/CE che vieta la discriminazione in ragione dell’età. La Corte d’Appello di Milano aveva accolto tale prospettazione dichiarando illegittima la clausola di “contratto a chiamata” trasformando il contratto in un rapporto ordinario part-time a tempo indeterminato e reintegrando il ricorrente (licenziato al compimento dei 25 anni) nel posto di lavoro.

La corte di Cassazione aveva poi disposto il rinvio pregiudiziale alla Corte di giustizia dell’Unione europea per valutare l’effettiva sussistenza del contrasto con la direttiva.

L’udienza si è tenuta davanti alla CGUE il 12.1.21017

Dopo le conclusioni dell’avvocato generale si attende ora la decisione della Corte.

Bordonaro c. Abercrombie – Conclusioni avvocato generale del 24.03.2017